Architettura come teatro Claudio Strinati. Ascoltare l’Architettura. La bellezza racconta.

Lectio Magistralis

Lectio Magistralis 
10 aprile 2019 ore 14.30–18.00 
Casa dell’Architettura Piazza Manfredo Fanti 47 Roma

L’iniziativa ha l’intento di dare voce a studiosi e architetti di chiara fama per far comprendere meglio il significato del costruire nel suo divenire storico.
Alla metà del Cinquecento il trattatello di Giulio Camillo Delminio sul Teatro della Memoria costituisce un interessante riferimento all’architettura mentale e a quella costruita, cui già Leon Battista Alberti aveva dato consistenti contributi, specie con il Momus, testo di carattere narrativo in cui la problematica dell’architettura e dell’arte dell’edificazione in generale viene messa in rapporto con questioni concernenti sia la vita politica sia la vita familiare con notevoli conseguenze sul piano teoretico e speculativo. Il Teatro di Giulio Camillo è un deposito di memorie e nel contempo un sistema di attivazione della memoria, immaginato in forma costruita. Ma di fatto la sua idea è squisitamente teoretica. Importante è il fatto che nella seconda metà del XVI secolo il Teatro di Giulio Camillo fu preso a modello da Vicino Orsini per la costruzione della Villa dei mostri di Bomarzo. Gli spunti di Giulio Camillo possono essere stati, poi, anche la fonte di ispirazione per il Palladio nel suo progetto del Teatro Olimpico di Vicenza dove la scena all’antica suggerisce una possibile interpretazione dello spazio teatrale come vera e propria città del sapere e della memoria, derivante dalla poetica della cosiddetta città ideale discussa alla fine del Quattrocento e riattivata dalla nuova riscoperta classicista di metà Cinquecento in parte correttamente riferibile a Ligorio, in
parte al Serlio, in parte al Vignola e alle speculazioni teoretiche degli artisti-filosofi come Federico Zuccari la cui progettualità va a interferire col Palladio proprio negli anni del concepimento del Teatro palladiano di Vicenza.

Coordinatore scientifico Prof. Arch. Luca Ribichini
Tutor Arch. Alessia Spataro

#PROGRAMMA
#REGISTRAZIONE OBBLIGATORIA (ARRM 1920 CFP 3)

ORE 14.30 | Registrazioni CHECK-IN dei partecipanti

ORE 14.50 | SALUTI
Luca Ribichini, Presidente Commissione Cultura Casa dell’Architettura
Luca Bergamo*, Vicesindaco e Assessore alla Cultura Roma Capitale

ORE 15.00 | INTRODUZIONE
Luca Ribichini, Presidente Commissione Cultura Casa dell’Architettura
Carlo Bianchini, Direttore Dipartimento di Storia Disegno e Restauro, Sapienza
Università di Roma

ORE 15.40 | LECTIO MAGISTRALIS ARCHITETTURA COME TEATRO
Claudio Strinati, Storico dell’arte

ORE 17.30 | CONCLUSIONI E DIBATTITO

ORE 18.00 | Registrazioni CHECK-OUT dei partecipanti

 

*da confermare